La Lupa Molo 27 News
lalupalogo

Newsletter LA LUPA

è gratuita. Breve. Per lo più colorata. Inviata ad intervalli regolari.

Qualche volta è anche divertente.

Nel corso degli anni sono più le persone che si sono registrate per ricevere la nostra newsletter di quelle che si sono cancellate.

News

lalupalogo

facebook
instagram
twitter
youtube
whatsapp
messenger
phone

Conversazione con Enrico Prevedello "Le stelle mobili del sottosuolo" NEO Edizioni

11-03-2022 12:13

La Lupa

PODCAST, BLOG, OSPITI, LALUPA, scrittura, libri, scrivere, scrittori, scrittori emergenti, lalupalegge, neoedizioni, lestellemobilidelsottosuolo, enricoprevedello, bookpride, book, libridaleggere, consiglidilettura, scrittori contemporanei, enrico prevedello, neo edizioni, romanzo, romanzo italiano, letteratura italiana, letteratura fantastica, weird, sottosopra, stelle, padova, ctonio, le stelle mobili del sottosuolo,

Conversazione con Enrico Prevedello "Le stelle mobili del sottosuolo" NEO Edizioni

Il 9 marzo è uscito “Le stelle mobili del sottosuolo” di Enrico Prevedello, NEO Edizioni.Abbiamo incontrato l’autore al Book Pride

Il 9 marzo è uscito “Le stelle mobili del sottosuolo” di Enrico Prevedello, NEO Edizioni.
Abbiamo incontrato l’autore al Book Pride e gli abbiamo chiesto di raccontarsi.

L’incontro con la casa editrice, prima da lettore poi da autore.
I primi libri NEO amati come lettore, quelli di Paolo Zardi, Ventunesimo secolo, Antropometria, La gente non esiste e Cometa, di Gregorio Magini

Il lavoro di editing e cura di ogni aspetto del testo con Alex Piovan.
Gli stimoli che hanno nutrito il suo immaginario e attraversato il processo creativo.

Con la musica passiamo da Loscil, compositore di musica ambient capace di creare atmosfere rarefatte, ai Tool, gruppo musicale alternative/progressive metal statunitense, il mondo sottosopra evoca scenari danteschi e poi c’è il cinema: film come Donnie Darko e π - Il teorema del delirio.

Entrando nel mondo di Prevedello proviamo la nostalgia di cose perdute, accettiamo il capovolgimento, accettiamo la morte che è parte di ogni amore.

In esergo, come tributo, l’autore inserisce i versi del poeta Gabriele Galloni
Era in sogno una porta che si apriva
sul mare; e tu dicevi “vieni, è sera.


Buon ascolto e buona lettura!
Leggete NEO, leggete indipendente.

Questo sito è stato creato da Cosito.it. Perché non provi anche tu? È Gratis!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder